STORIA

La VIDEOLUX Impianti S.n.c. è un'impresa di progettazione e costruzione di impianti elettrici civili ed industriali.

L'azienda è stata fondata nel 1960, come Ditta Individuale con tenacia ed intraprendenza dal Sig. Paolo Zuffanelli, per poi essere trasformata nel 1992 in S.n.c. a gestione familiare, ed è stata per decenni una delle imprese artigiane che maggiormente hanno contribuito all'elettrificazione di Firenze e dei Comuni della Provincia, fino ad arrivare ad operare su importanti commesse in ambito della città di Firenze.

A seguito della scomparsa del fondatore – nel 1995 – è stato avviato un processo di riorganizzazione e ammodernamento con l'obbiettivo di rilanciare l'impresa, compito portato avanti dalla moglie e compagna di vita e lavoro, Sig.ra Franca Rossi – scomparsa nel 2009 – e dai due figli Cinzia e Stefano, attualmente soci operativi in Azienda.

La nuova compagine societaria, con il prezioso sostegno di importanti quanto validi e convinti collaboratori in piena sintonia con i programmi aziendali, ha così potuto accelerare il processo di rinnovamento radicale e di rilancio dell'attività produttiva.

La ditta VIDEOLUX storicamente abilitata a certificare gli impianti secondo la legge D.M. 37/08 di cui alle lettere A e B, nel 2001 ha conseguito anche l'abilitazione alla certificazione per gli impianti riferibili alle Lettere C, D, E, F e G, ovvero per l'intero comparto impiantistico elettrico e meccanico.

Fra le prime iniziative intraprese per il rilancio dell'azienda è stata adottata la scelta di operare in regime di Qualità e ad oggi l'impresa risulta certificata ISO 9001:2008 sia per la progettazione che per la relizzazione e manutenzione di qualunque tipo d'impianto.

La nostra azienda opera nella citta di Firenze da più di cinquant'anni, offrendo la propria esperienza sul campo, in questo caso il cantiere, senza mai perdere di vista il raggiungimento del proprio obiettivo e cioè soddisfare le esigenze dei clienti con perizia, meticolosità e l'offerta di un lavoro svolto a regola d'arte.